Advanced Healthcare
Technologies

 CARE

Dalla bio-immagine alla protesi su misura impiantabile: nuove tecniche al servizio della moderna chirurgia

Partendo da una scansione TAC (Tomografia Assiale Computerizzata) o RMN (Risonanza Magnetica Nucleare) e con l’impiego di innovativi software di progettazione, otteniamo una rappresentazione tridimensionale funzionale sulla cui base progettiamo e realizziamo un impianto protesico totalmente personalizzato. Soluzioni su misura per ogni paziente, costituite da replica anatomica, guide di taglio in cromo-cobalto o poliammide e placche o protesi in titanio/cromo cobalto individualizzate.

Da sempre ogni caso rappresenta la nostra sfida: la progettazione avviene impiegando tecniche e programmi software evoluti e i nostri ingegneri collaborano direttamente con l’equipe chirurgica che effettuerà l’intervento.

Il ricorso alla progettazione 3D, a guide chirurgiche e protesi custom made offre una visione reale e controllata del campo operatorio che migliora sostanzialmente la pianificazione, la simulazione e la precisione dell’intervento. La perfetta corrispondenza tra la replica e l’anatomia del paziente riduce i tempi di recupero funzionale post-operatorio e diminuisce il rischio di complicazioni e di recidive.

Il modello tridimensionale ci consente di lavorare su ipotesi di modificazione morfologica o di realizzare repliche anatomiche da impiegare sia per la fase di studio pre-operatorio, sia per quella successiva di realizzazione di guide chirurgiche, membrane rigenerative e protesi individuali. Grazie alla tecnologia della fusione laser selettiva, creiamo i diversi elementi con rapidità e precisione ad oggi mai raggiunte dalle tecniche tradizionali.
Il vantaggio è che migliora sensibilmente la precisione di taglio dell’osso – fondamentale ai fini della corretta ricostruzione – si evitano lesioni dei tessuti muscolari e dei tessuti molli di rivestimento, e si eliminano le sporgenze. Inoltre la contrazione dei tempi operatori riduce sia il rischio anestesiologico che la degenza clinica.
La successiva comparazione tra TAC post-operatoria e progettazione, ci permette di analizzare l’esatta corrispondenza tra virtuale e reale, contribuendo in questo modo a garantire un risultato ottimale e inconfutabile.

Richiedi informazioni
commerciali